55° Premio regia televisiva

COMUNICATO SNATER

    Il 25 Maggio e’ andato in onda su Rai Uno il 55° Premio regia televisiva, trasmissione storica della TV Pubblica, che dagli studi Rai della Dear ha visto premiato Carlo Conti e il programma da lui condotto “Tale e Quale Show” come personaggio e trasmissione dell’anno.

   Lo Snater sottolinea la scelta Aziendale, quantomeno bizzarra al limite del suicidio, dell’aver affidato il trucco e parrucco ad una società esterna, che con il suo personale ha lavorato nei locali aziendali, cercando di mettere a tacere questo designando contemporaneamente risorse di truccatrici e parrucchieri interne le quali hanno scoperto, nello svolgimento delle loro funzioni, che gran parte del lavoro era stata scippata dalla ditta esterna.

 

   Le risorse professionali interne (quelle stesse che da anni contribuiscono in maniera determinante al successo proprio di “Tale e Quale Show”), erano in loco assegnate al programma, la ditta esterna è entrata in Rai soppiantando le Colleghe, e la Struttura del Trucco e Parrucco interna e’ caduta dal pero.

     Il Contratto Collettivo parla di saturazione delle risorse interne (forse non e’ chiaro per qualcuno che saturazione significa lavoro reale, non impegni fittizi per mascherare gli appalti), cosa altro si deve vedere prima che il Servizio Pubblico sia definitivamente ridotto a giocattolo del potente di turno (sia esso un Direttore o una influente società esterna)? Quando il corpo sano della Rai deciderà di fermare sperperi a danno del lavoro in Rai? Perché ogni follia deve passare per normalità?

      Lo Snater non si rassegna a questo stato di cose e chiede dove sia finito lo slancio riformatore che alcuni anni fa aveva fatto sperare in un cambiamento nelle logiche spartitorie dei potentati che dentro e fuori l’azienda la divorano senza vergogna. Le Lavoratrici e i Lavoratori della Rai meritano rispetto e lavoro.

Leggi il Comunicato SNATER su Premio Regia

Hits: 3